Pelle già abbronzata: si può rinunciare alla...

Le nostre offerte mensili
Pelle già abbronzata: si può rinunciare alla crema solare? 07 Luglio 2020

Basta un piccolo raggio di sole in primavera per far scattare la voglia di abbronzatura. Iniziano i pomeriggi in giardino o sul balcone di casa, tutto per arrivare alle desiderate vacanze con la pelle già colorata.

Chiunque pensi che essere già abbronzati sia la soluzione per non mettere la crema protettiva, rimarrà deluso.

Creme solari, irrinunciabili amici della pelle

L'abbronzatura, infatti, se da un lato può essere utile ad evitare scottature, dall'altro non serve a nulla contro i danni causati dai raggi ultravioletti. Che la vostra cute sia già dorata o bianca come una mozzarella, la protezione solare è necessaria a garantirne il normale benessere.

A seconda del vostro fototipo è importante scegliere il prodotto più adatto per proteggere l'epidermide dagli effetti dannosi dei raggi UVA e UVB. E non parliamo solo a chi sceglierà di trascorrere le vacanze al mare, con parecchi centimetri di pelle esposta al sole. La protezione va applicata anche in montagna e in città, soprattutto nelle zone più scoperte come viso e decollété.

Vi state chiedendo se non sia sufficiente rimediare con il doposole? Anche in questo caso ci dispiace deludervi. Questi prodotti, pur svolgendo un'azione lenitiva e idratante, alleviano la sensazione di bruciore e arrossamento, ma non agiscono contro i danni irreparabili provocati dai raggi ultravioletti.

Per tutte queste ragioni è importante chiedere consiglio al vostro farmacista di fiducia che saprà indicarvi la formulazione e il fattore di protezione migliore per la vostra cute. Al rientro in ufficio sfoggerete un'abbronzatura invidiabile e tutta la bellezza di una pelle sana!
Ultime news
  • Korff Collagen Age Filler

    17 Novembre 2020
    Prova il protocollo Collagen Korff per ritrovare una pelle levigata, tonica e luminosa
  • Come alleviare il fastidio della dentizione

    17 Settembre 2020

    Con l’arrivo dei primi dentini, possono comparire anche i primi fastidi del cavo orale: durante il processo di dentizione i bambini possono lamentare dolore, prurito e gonfiore gengivale e, talvolta, manifestare qualche linea di febbre.

    Aiutare i più piccoli ad alleviare il dolore della bocca e delle gengive è possibile, ecco come!

    1. Massaggio delicato

    Il primo, semplice, consiglio è quello di lenire un po’ il prurito e l’infiammazione orale con un massaggio lieve. Utilizzate una garza idrofila e strofinatela leggermente sulle gengive del piccolo, ripetendo l’operazione più volte al giorno.

    1. Anelli da dentizione

    Durante il periodo della dentizione i bambini sono smaniosi di mordere e rosicchiare oggetti rigidi e ruvidi. Favorite questo istinto naturale, dando al piccolo degli anelli da dentizione: supporti gommosi, realizzati con materiali sicuri, che il bambino può mordere ogni volta che ne sente la necessità. Per lenire il fastidio e dare immediato sollievo alle gengive gonfie ed infiammate, scegliete quelli che possono essere messi in freezer.

    1. Balsami gengivali

    In farmacia esistono diverse tipologie di balsami gengivali, specifici per alleviare i disturbi della dentizione infantile. Grazie alla speciale formulazione, questi prodotti formano una delicata pellicola protettiva che sigilla la gengiva e la isola dal contatto con elementi esterni. Nel frattempo, il balsamo svolge una funzione lenitiva dal dolore e rinfresca la zona.

    Nei casi più acuti, sotto la consulenza del pediatra o del farmacista, è possibile ricorrere a gel gengivali che contengono piccole dosi di anestetico locale. Prima di somministrare un farmaco al bambino, però, chiedete consiglio al medico di fiducia.

  • Biotina: una vitamina a tutto benessere

    15 Settembre 2020

    Cosa fareste se vi dicessero che è stata scoperta la ricetta segreta per il vostro benessere? Siamo certi che ne vorreste conoscere tutti gli ingredienti. Uno tra questi è la biotina, o Vitamina B7.

    La B7 è una vitamina del gruppo B idrosolubile, ovvero che non subisce alterazioni da parte dei raggi UV e dal calore.

    Le sue funzioni sono molteplici: ad esempio, contribuisce al metabolismo di carboidrati, grassi e proteine oltre che alla costituzione di cellule e ormoni. Ma non è tutto. Questa vitamina ha anche una forte influenza sul nostro organismo, in particolare agendo sul mantenimento del benessere della pelle, rendendo i capelli forti e lucenti e rafforzando le unghie.

    Biotina, un concentrato di salute

    Una vera alleata di bellezza e salute quindi! Ma come fare per introdurne la giusta dose nel nostro corpo?

    A differenza di altre vitamine, la biotina è presente in numerosi alimenti in quantità sufficiente ad impedirne sia la carenza che il sovradosaggio. Principalmente si trova nel latte, latticini, uova, prodotti integrali e legumi. Con una corretta ed equilibrata alimentazione, quindi, è quasi impossibile avere livelli di Vitamina B7 fuori dai parametri consigliati.

    Solitamente la carenza di biotina si presenta nei soggetti affetti da alcolismo o che soffrono di malattie intestinali infiammatorie croniche. In questi casi i sintomi che si evidenziano sono infiammazioni cutanee come le ragadi agli angoli della bocca, dolori muscolari, depressione e caduta dei capelli.

    In caso di carenza, oltre a regolare il proprio stile di vita e l'alimentazione, è possibile intervenire con degli appositi integratori disponibili in farmacia, sempre sotto consiglio del personale specializzato.

Rubriche
  • MASCHERA NUTRIENTE PER I CAPELLI ALLA CAROTA

    06 Gennaio 2021

    Noi donne siamo sempre alla ricerca di prodotti, che rendano i nostri capelli bellissimi e perfetti. Il più delle volte succede, che prese da il lancio di un nuovo trattamento sul mercato dalle promesse miracolose, lo acquistiamo senza pensarci minimamente. E qual'è il risultato? Che siamo semplicemente più deluse di prima. Per avere una chioma sana e bella non serve "la bacchetta magica" o il "santo gral", ma bisogna prendersene cura nel modo giusto. Infatti, le piccole accortezze, permettono di ottenere buoni risultati. La natura, ha molte risposte ai nostri bisogni e pensate, che è in grado di alleviare le nostre insoddisfazioni, trasformandole in soddisfazioni.

    Vi presentiamo la carota, lei sarà la protagonista del nostro nuovo articolo. Prepareremo, una maschera nutriente adatta ad ogni tipo di capello.

    Maschera nutriente alla carota

    vi occorrono:

    2 carote

    1 cucchiaio di olio extravergine

    1 cucchiaio di yogurt bianco naturale

    Prendete le 2 carote e provvedete a pelarle, tagliatele in piccoli pezzi e mettetele nel frullatore, andando a frullarle fino a renderle cremose e soffici. In una ciotola versate il frullato di carota e aggiungete il cucchiaio di olio extra vergine, il cucchiaio di yogurt bianco naturale e mescolate con un mestolo, fino a quando gli ingredienti non sono tutti amalgamati tra di loro. Mettete un asciugamano intorno alle spalle e spicciate i capelli con una spazzola. Applicate sui capelli asciutti, la vostra maschera iniziando dalla cute fino ad arrivare alle punte. Lasciate in posa il composto per 15 minuti e quando il tempo è trascorso, procedete nell'eliminazione della maschera, con acqua tiepida, per poi, passare a fare lo shampoo.

    Se volete riscontrare sui vostri capelli un effetto nutriente, illuminante, protettivo e di piacevole morbidezza, allora non vi resta che applicare con costanza, questa maschera alla carota almeno una volta a settimana.

    Sentitevi fiere e vantatevi dei vostri capelli!

  • ATTIVITA´ FISICA, DURANTE LA GRAVIDANZA

    30 Dicembre 2020

    Durante la gravidanza aumentare di pesoè una cosa normalissima, perché a doversi nutrire si è in due. Molte donne, a questo si spaventano, infatti l'idea di ingrassare non piace quasi a nessuna, oppure la paura di vedere la propria cellulite peggiorare, il seno che perde tonicità e la comparsa delle smagliature, si sono tutte cose che possono comparire, ma sapete che si possono fermarle fin subito. Dovete sapere, che durante la gestazione, se non si presentano scomodi problemi, esiste un rimedio naturale che vi permette, di mantenervi in forma. Questo rimedio naturale si chiama, attività fisica, perché come vi abbiamo anticipato nelle righe precedenti, se siete un buona salute fisica, nessuno vi vieta di praticare un pò di sport "delicato". Cerchiamo di capirci, non vi stiamo assolutamente consigliando di fare una corsa o sollevare 200 kg, ma semplicemente, vi stiamo dicendo che potete mantenervi in forma, bruciando i grassi in modo da evitare e mantenere sotto controllo il vostro peso. In più, ricordate che un pò di movimento allontana lo stress e influisce migliorando l'umore. Vediamo che tipo di attività fisica possono svolgere le donne, durante la gravidanza.

    Attività fisica, durante la gravidanza.

    La regola numero, se decidete di dedicarvi ad un pò di movimento fisico è che dovete imparare ad ascoltare il vostro corpo, se lui vi dice che non ce la fa, assecondatelo, al contrario se vi dice che va tutto bene, allora potete concedervi un pò di ginnastica. Camminare, all'aria aperta per un'ora, aiuta il corpo a mantenersi in forma, tonifica i muscoli e brucia i grassi in eccesso. L'aerobica, potete praticare questa attività fisica, ma dovete essere rigorosamente seguite da persone qualificate, in una palestra, mai se siete sole. Lo yoga è una disciplina, che permette di bruciare le calorie e distende i muscoli e la mente, ma anche in questo caso dovete praticare questo tipo di attività, con persone specializzate.

    Anche in gravidanza, ci si può mantenere in forma.

  • ESFOLIANTE NATURALE, PER IL CORPO CON LA CAROTA

    23 Dicembre 2020

    In diversi articoli abbiamo parlato più volte, di quanto sia importante mantenere la pelle del corpo perfettamente pulita. I trattamenti più indicati, per migliorare la salute dell'epidermide sono gli esfolianti, che aiutano a rimuove tutti gli accumuli delle cellule morte.

    Conoscete la carota? Crediamo proprio di si. Un ortaggio gustoso e molto utilizzato in cucina, per arricchire e insaporire molte ricette. Dovete sapere, che questo ingrediente è anche valido, per preparare un ottimo scrub per il corpo. Infatti, le proprietà contenute nelle carote sono ricche di qualità nutrienti, emollienti che nutrono la pelle del nostro corpo, eliminando tutte le impurità.

    Bene, come si prepara il nostro scrub alla carota? Cosa occorre? Semplice, andiamo a scoprirlo insieme.

    Scrub per il corpo alla carota

    vi occorrono:

    2 carote

    1 cucchiaio di sale grosso.

    Il procedimento richiede pochissimi minuti. Prima di tutto prendetele 2 carote, lavatele e pelate e con il frullatore, andate a frullarle fino a quando non ottenete un composto soffice e vellutato. Adesso mettete questo composto ottenuto, in una ciotola aggiungendo il cucchiaio di sale grosso e mescolate con un mestolo. Il vostro scrub alla carota è pronto, mettetevi tranquillamente nella vasca da bagno o nella doccia inumidendo la pelle del corpo, con acqua tiepida. Applicatelo in piccole dosi sul corpo massaggiando in modo delicato, senza esercitare troppa pressione, per evitare di provocare irritazioni alla pelle a causa della presenza del sale grosso. Massaggiate il vostro scrub su tutto il corpo. Insistete maggiormente sulle gambe, i glutei, la pancia e le braccia, per 5 o 6 minuti. In seguito, sciacquate abbondantemente alla temperatura dell'acqua che più preferite, per poi utilizzare il vostro bagnoschiuma abituale.

    Per avere una pelle del corpo, bellissima visibilmente e al tatto, non vi resta che ripetere lo scrub alla carota, una volta a settimana e non ve ne pentirete assolutamente.

    Buon trattamento.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.